heade 22-10-2014r

PON_quadrato_02_167PON 2014-2020

sidebar

Giornale del Liceo
Meta

a

Il Laboratorio teatrale del Liceo ha un’esperienza ventennale e prosegue l’attività laboratoriale iniziata dal Liceo Classico Corner. Curato dalla prof.ssa Renata Cibin, con la collaborazione di alcune colleghe (Nazzarena Barosco e Myriam Caristi, cui si sono aggiunte/sostituite prima Karine Baldan e infine Marilè Angelini), ha messo in scena in passato numerosi allestimenti di opere della letteratura classica greca (“Ginodia: voci di donne dalla tragedia greca”; “Troadi”, “Baccanti”, “Medea” di Euripide; “Tesmoforiazuse” di Aristofane).
A questo si aggiunga anche la lettura scenica di un testo del Cinquecento, “Il merito delle donne” della veneziana Moderata Fonte, su riduzione e adattamento di Daria Martelli e la rappresentazione de “Il giardino veneziano”, testo teatrale della stessa Daria Martelli.
Anche dopo l’aggregazione con il Liceo Scientifico Majorana tale tradizione è continuata, affiancata e implementata dal propedeutico laboratorio d’animazione “Educare alle emozioni”. Il nuovo laboratorio teatrale, aperto agli/alle studenti di tutti gli indirizzi (classico, linguistico e scientifico) e alla collaborazione e partecipazione anche di altre/i colleghi, ha prodotto:

  • Nel 2011/12 ha presentato “Prove contagiose di Utopia”, un percorso antologico tratto da tre commedie di Aristofane (Uccelli, Nuvole, Ecclesiazuse) sul valore “utopia”; ha inoltre collaborato alla giornata Shakespeariana con letture di sonetti, e al progetto Ambiente e Legalità, nell’ambito del quale ha presentato “Acquamadre”, una “riflessione scenica” su questa preziosa risorsa e sull’uso spesso sconsiderato che se ne fa.
  • nel 2010/11, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, ha collaborato alla creazione di un evento “multimediale”, fatto di parole, immagini, filmati, letture sceniche con cui si è inteso celebrare la ricorrenza in un percorso che, partendo dal Risorgimento e passando per la Resistenza è approdato alla Costituzione italiana.
  • nel 2009/10, con un gruppo studenti quasi completamente rinnovato ha scelto un tema di forte impatto educativo ambientalistico, con lo spettacolo “Natura”, costruito anch’esso con la tecnica rapsodica che è diventata la cifra del Gruppo in questi ultimi anni.
  • nel 2008/09,  oltre a diffondere  nel territorio “Memoria”, in una rinnovata edizione col titolo di “Memorie per sempre”, ha esperito la via nuova della danza e del canto con “Musical” richiesto da coloro che avevano frequentato per anni il laboratorio e stavano per concludere il percorso di studi.
  • nel 2007/08, in occasione del tricentenario della nascita di Goldoni, ha proposto un collage di opere dell’autore in italiano e in veneziano, dal titolo “Ragione e sentimento”, adattando temi e situazioni all’età giovanile, con esiti di comicità e leggerezza che hanno portato al premio della critica nella Rassegna ‘Piccoli  palcoscenici’ di Mestre- Venezia.
  • nel 2006/07, in occasione del centenario della nascita di Ettore Majorana, il laboratorio ha proposto il testo-collage “Humana scientia”, che indaga il mistero della scomparsa del grande fisico, all’interno di una visione umanistica e umanizzante  del sapere  e delle discipline scientifiche.
  • nel 2005/06 “Raccontare il silenzio” una nuova versione di “Memoria”, centrato sull’Africa e un nuovo allestimento di “Noi sappiam parlar d’amore” nell’ambito del progetto Comenius “Europa vel Latinitas”
  • nel 2004/05 “Noi sappiam parlar d’amore”, récital di poesie che, partendo da autori classici quali Saffo e Catullo per concludersi nella più recente contemporaneità, ripercorre con una efficace sintesi la produzione poetica italiana e straniera di liriche d’amore.
  • nel 2003/04 “Nuvole” di Aristofane;
  • nel 2001/02 l’intenso “Memoria: alle radici dei conflitti”, che è stato riproposto per più anni, sempre rinnovato, in coincidenza col Giorno della memoria;
  • nel 2000/01 “Uccelli” di Aristofane (con l’apporto dell’allora esistente coro studentesco dell’Istituto);
  • nel 1999/2000 un nuovo allestimento delle “Baccanti”; Aristofane (con l’apporto dell’allora esistente coro studentesco dell’Istituto);

Gli spettacoli citati hanno partecipato altresì ad alcune prestigiose rassegne di teatro studentesco classico e non, nazionali e internazionali:

  • quella di Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa, organizzata dall’Istituto Nazionale del dramma antico
  • quella di Padova, organizzata dal Liceo classico Tito Livio
  • quella del Liceo Cagnazzi di Altamura
  •  la Rassegna “Piccoli palcoscenici” di Mestre
  • Il Concorso By Pass di Arzignano (Vicenza)
  • Il Ventennale del Teatro Stabile del Veneto

ottenendo lusinghieri riconoscimenti.
Lo spettacolo annuale viene solitamente presentato presso l’Auditorium delle Scuole Superiori di Mirano in una duplice replica: una la mattina riservata alle classi del Liceo stesso e una serale aperta a tutta la cittadinanza. Da sempre tuttavia il Gruppo si è reso disponibile a recitare ovunque sia stato invitato: presso altre scuole (come il Liceo Scientifico di Dolo o il Collegio navale Morosini di Venezia); nel bellissimo cortile del municipio di Padova; nel cortile di Villa Errera, nella Sala Consiliare o in piazza a Mirano, a sottolineare la valenza civile di tale teatro, sempre in mezzo alla polis e alle sue manifestazioni.
E’ infatti nella tradizione del nostro Laboratorio aprirsi anche a collaborazioni con Enti e Associazioni del Territorio, a seconda del tema prescelto: il CESVITEM, l’ANPI, EMERGENCY, i LIONS, il MOSOP, l’UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ, LIBERA
Il Gruppo si è inoltre esibito su scene prestigiose quali quella del teatro Goldoni di Venezia; il Candiani di Mestre; il teatro di Villa Belvedere di Mirano; quello di Villa dei Leoni a Mira; il cinema teatro di Spinea.


Gli spettacoli

a

Anno Scolastico 2011/12

Una scena di Acquamadre

Acquamadre

Il cartello stradale per Utopia

Prove contagiose di Utopia

Anno scolastico 2010/2011

 

Sintesi Video dello spettacolo “Dal Risorgimento alla Costituzione”

allestito in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia

Progetto interdisciplinare dei Dipartimenti di Lettere, Storia e Filosofia, Disegno e Storia dell’Arte realizzato da Marilé Angelini, Karine Baldan, Nucci Barone, Renata Cibin, Alessandra Tempesta con il Laboratorio teatrale dell’istituto e l’assistenza tecnica di Simonetta Favaretto. Riprese e montaggio video di Giorgio Sticchi.

aa


Print Friendly

logo-albo-online

Amministrazione Trasparente

Docenti e ATA
Brochure

Opuscolo Illustrativo del Liceo

Statistiche
Visitatori oggi: 144
Online ora: 2
INFORMATION

English Française Deutsch Español